Bitcoin: quotazione di oggi

Una delle domande più frequenti quando si parla di criptovalute è: quanto vale un bitcoin? Per rispondere a questa domanda è necessario capire l’evoluzione di questa moneta per poter meglio comprendere il suo futuro.

Bitcoin valore iniziale

Il bitcoin è originariamente una criptovaluta nata nel 2009, con la funzione di assicurare un possesso e possibili trasferimenti anonimi di monete. Ufficialmente, il 5 ottobre 2009 venne pubblicato il primo tasso di cambio del bitcoin rispetto al dollaro sul mercato, pari a $1 = 1.309,03 BTC. Da questo dato risulta impressionante il balzo in avanti effettuato dalla criptovaluta, che è così diventata la guida del suo settore. Facciamo un esempio: se un qualche teorico investitore avesse “scommesso” acquistando 5€ di bitcoin, al giorno d’oggi si ritroverebbe in mano una cifra pari a diverse decine di milioni di dollari!

Valore bitcoin negli anni

Il bitcoin però è rimasto nascosto per buona parte della sua “vita”,infatti il suo valore, seppur crescendo esponenzialmente, è rimasto piuttosto basso per i primi anni. Basta pensare che nel 2011 era possibile acquistare un’unità per soltanto 30 centesimi di dollaro.

Il valore di mercato del bitcoin è diventato rilevante per gli utenti comuni soltanto negli ultimi anni, in special modo quando l’argomento iniziava sempre più a prendere piede nelle discussioni online e non, diventato un vero circo mediatico.

Così, dovendo prendere una scelta, anche le nazioni hanno man mano deciso se interessarsi o allontanarsi da questo fenomeno. Per esempio, nel 2014 sia il Belgio che la Finlandia hanno tolto le tasse (VAT) sulle transazioni di bitcoin, mentre nel 2017 il Giappone ha ufficialmente permesso al bitcoin di affiancare la moneta legale nelle transazioni di ogni giorno. Al contrario però, alcune nazioni come Arabia Saudita, Bolivia, Equador e Bangladesh hanno scelto di rendere illegale il bitcoin.

Con l’aumentare del valore della criptomoneta, sono aumentate anche le tasse da pagare nel momento in cui si vuole effettuare una transazione di bitcoin: da marzo 2015 a febbraio 2017 si osserva un aumento di tale costo del 1.289%.

Nel settembre 2017 sono stati registrati ben 16,5 milioni di bitcoin in circolazione.

Durante il mese di dicembre, il valore della criptomoneta è schizzato letteralmente alle stelle, raggiungendo il suo picco storico massimo. Si parla di cifre attorno ai 16.000€ per bitcoin, più di due volte superiori rispetto al valore di inizio aprile 2018.

Quotazione bitcoin dollaro

Attualmente acquistare un bitcoin può costare circa 7.500 dollari. Un dato approssimativo, ma sufficiente a mostrare l’altalenanza del suo valore (se lo si rapporta a quello di pochi mesi fa). Le criptovalute infatti sono da sempre considerate molto volatili. Non essendo gestite da un organo centrale, il loro valore fluttua rapidamente da un giorno all’altro con ampi sbalzi, provocando così grandi guadagni o grandi perdite ai trader che desiderano investirci. E’ così fondamentale mantenersi costantemente aggiornati sulle notizie mondiali riguardanti le criptovalute. Infatti spesso il prezzo varia a seconda di dichiarazioni o eventi riguardanti il mondo della finanza.

Grafico bitcoin

Per chi desidera mantenersi aggiornato sull’andamento del bitcoin e di tutte le altre criptomonete, è importante affidarsi a piattaforme che mostrino chiaramente i valori attuali e i cambi di prezzo. Un sito sul quale è possibile visualizzare le quotazioni di criptovalute in tempo reale è criptovalute.io. Potrete trovare spiegazioni dettagliate su come iniziare a fare trading con queste criptovalute ed è studiato apposta per poter mostrare in modo semplice i vantaggi degli investimenti nel settore del trading CFD. Inoltre su criptovalute.io troverete anche comode guide per approfondire il mondo delle monete virtuali, delle blockchain e dei sistemi che le compongono.